Il viaggio di gruppo più completo in Islanda

  • Alla scoperta delle zone meno turistiche e sicuramente più belle d'Islanda: i Fiordi Occidentali. Questo viaggio di gruppo ci farà scoprire tutte le sfaccettature di questa incredibile isola, portandoci dai selvaggi Westfjords alla Ring Road, che percorreremo interamente. Sono tante le attrazioni naturali che vedremo e le esperienze che vivremo e che ci lasceranno senza fiato. Avvisteremo immense balene nuotare in mezzo ai fiordi, faremo il bagno in pozze d'acqua calda vulcanica, resteremo in silenzio di fronte l'immensità di un ghiacciaio e dei suoi iceberg. Un'avventura che sarà difficile dimenticare!

Disponibilità

  • Partenza
    Ritorno
    Coordinatore
    Status
    Prezzo
    Pagamenti
     

Dettaglio

  • Durata: 12 giorni e 11 notti
  • Paese: ISLANDA
  • Difficoltà: 2
  • Altri aeroporti su richiesta previa disponibilità

I luoghi del viaggio

Keflavik - Golden Circle - Penisola di Snaefellsness - Stykkishólmur - Westfjords - Akureyri - Egilsstaðir - Hofn - Parco Nazionale del Vatnajökull - Vik - Reykjavik

Itinerario giornaliero

Partenza da Roma, arrivo a Keflavik in serata (si fa per dire visto che non fa mai buio in questo periodo) e ritiro dei nostri veicoli. Dopo esserci sistemati nella nostra guesthouse, troveremo un ristorantino per mettere qualcosa di tipico sotto i denti e per iniziare a conoscerci meglio in vista della nostra incredibile avventura.

  • Appartamenti o guesthouse

Oggi visiteremo le attrazioni più famose (e purtroppo anche quelle più turistiche dell’Islanda). Ci dirigeremo verso il famoso Golden Circle, con la visita della suggestiva cascata di Gullfoss e del geyser Strokkur, che erutta ogni 10-15 minuti. A seguire il Parco Nazionale di Thingvellir, un’area estremamente interessante sia sotto il profilo geologico (il luogo dove le placche tettoniche nordamericana e europea si allontanano ad una velocità di circa 3-6 cm l’anno) sia sotto quello paesaggistico e storico essendo il luogo di fondazione del parlamento islandese. Arriveremo in serata nella nostra guesthouse di stanotte, nelle zone di Borgarnes.

  • Cottage, appartamenti o guesthouse
  • liberi

Dopo aver fatto colazione ripartiremo per la nostra avventura on the road, dirigendoci verso nord. L’intera giornata sarà dedicata ad una delle zone più caratteristiche, meno turistiche e piene di meraviglie naturali da esplorare: la penisola di Snaefellsnes, con i suoi vulcani, ghiacciai e costiere. Inizieremo dalla graziosa Ytri Tunga, dove potremo ammirare e fotografare le foche che si rilassano sugli scogli. Nel nostro viaggio verso il vulcano Snæfellsjökull, reso famoso da Jules Verne nel suo romanzo Viaggio al centro della terra, faremo alcune interessanti soste nel piccolo villaggio di pescatori Arnarstapi e a Búðir, una suggestiva chiesetta nordica nera in legno in mezzo al nulla. Il nostro pranzo a sacco sarà molto caratteristico, con vista sugli splendidi paesaggi dell’ovest. Nel pomeriggio continueremo a percorrere la penisola, raggiungendo uno dei simboli dell’Islanda: il monte Kirkjufell. In serata arriveremo a Stykkishólmur, un piccolo e grazioso villaggio di pescatori: è qui che trascorreremo la notte.

  • Appartamenti o guesthouse
  • liberi

Il nostro viaggio on the road ricomincia di buon mattino, oggi ci dirigeremo nella zona in assoluto meno turistica dell’Islanda, pochissime persone si spingono fin qui: i Westfjords! Per arrivarci potremo decidere se prendere un traghetto dal porticciolo di Stykkishólmur oppure guidare per alcune ore lungo incantevoli strade che costeggiano i fiordi. Nel pomeriggio arriveremo a Látrabjarg, il punto più occidentale d’Islanda e d’Europa, qui cammineremo tra alte scogliere battute dai venti, ricche di fauna. Visiteremo quindi la sterminata spiaggia rossa di Rauðasandu. Dopo una lunga giornata, in serata arriveremo nella nostra guesthouse sperduta in mezzo al nulla e ceneremo tutti insieme.

  • Appartamenti o guesthouse
  • liberi

Giornata dedicata all’esplorazione dei Westfjords, la remota regione dei fiordi nord occidentali. Lungo l’itinerario faremo un breve trekking ai piedi della cascata Dynjandi, una delle più belle d’Islanda, che si getta per cento metri con una serie di salti altamente spettacolari. Successivamente riprenderemo il nostro viaggio sulle meravigliose strade che costeggiano i fiordi, con diverse soste per fotografare paesaggi di una bellezza indescrivibile. Sarà così fino al nostro arrivo nel villaggio in cui pernotteremo stanotte: Ísafjörður.

  • Appartamenti o guesthouse
  • liberi

Dopo colazione continueremo a macinare chilometri, percorrendo sempre la splendida strada che costeggia i fiordi. Oggi faremo circa 200 km, li percorreremo lentamente, fermandoci ogni volta che ne avremo voglia per scattare qualche foto e per goderci la natura incontaminata di questi luoghi. Arriveremo fino alle zone di Djupavik, dove dormiremo questa notte.

  • Appartamenti o guesthouse
  • liberi

Oggi sarà una giornata memorabile, avremo la possibilità di provare una delle esperienze più coinvolgenti della nostra vita: avvistare le balene. Si tratta di un’escursione facoltativa che partirà da un piccolo villaggio del nord Islanda, qui sarà possibile uscire con un piccolo battello per avvistare i cetacei che spesso entrano dentro il fiordo per cercare del cibo. L’escursione è facoltativa ed ha un costo di 70 € circa, pagabili in loco. Successivamente ci rimetteremo in marcia, attraversando bellissimi paesaggi, non mancherà una sosta in una pozza naturale d’acqua termale sperduta tra le fattorie. Questa notte dormiremo ad Akureyri, con 17.000 abitanti la seconda più grande area urbana islandese nonchè un importante porto e centro di pesca, che si trova in fondo all’Eyjafjörður, il fiordo più lungo dell’Islanda centro-settentrionale.

  • Appartamenti o guesthouse
  • liberi

Giornata a dedicata alla splendida e selvaggia zona nord. Ci­ dirigeremo verso il lago vulcanico Myv­atn, con un’immancabile sosta alla cascat­a Goðafoss (cascata d­egli dei) e alla cascata Dettifoss, la più imponente d’Europa (fa veramente impressione, ha una portata d’acqua incredibile!). Questa region­e è conosciuta per ­le sue innumerevoli a­ttrazioni naturalisti­che e vulcaniche, come i campi di la­va e le pozze di fang­o di Hverarond. Percorrendo la strada verso Egilsstaðir, dove pernotteremo, faremo anche una sosta nel bellissimo e fotografatissimo canyon di Stuðlagil.

  • Appartamenti o guesthouse
  • liberi

Sveglia, colazione e partenza dal nostro alloggio nella zona dei fior­di orientali. Faremo un facile e piacevole trekking verso la cascata di Hengifoss, la sec­onda più alta­ d’Islanda, con i suo­i 126 m di altezza. Dopo il pranzo a sacco, di fronte la bellissima e colorata chiesetta del villaggio di Seyðisfjörður, di nuovo on the road verso la costa est islandese. Faremo varie soste per scattare qualche foto dei paesaggi da sogno che attraverseremo, fino ad arrivare nel villaggio di Höfn, dove pernotteremo.

  • Appartamenti o guesthouse
  • liberi

Proseguiamo il nostro viaggio on the road scendendo a sud-ovest. Andremo verso la laguna di Jökulsárlón, con i suoi iceberg di fronte la lingua dell’immenso ghiacciaio Vatnajökull. La laguna si formò circa 60 anni fa in seguito ai continui crolli degli imponenti seracchi di ghiaccio che costituiscono il fronte del ghiacciaio. Queste formazioni di ghiaccio possono assumere colorazioni incredibili, dal bianco latte al blu più intenso a seconda della composizione del ghiaccio e della luce. A breve distanza potremo anche ammirare la bellissima Spiaggia dei Diamanti, con migliaia di pezzi di ghiaccio arenati sulla spiaggia nera, spinti dalle onde del mare. Successivamente sosta per scoprire l’aera di Skaftafell, parte del più grande Parco Nazionale del Vatnajökull. Qui potremo fare qualche bel trekking per vedere la bellissima cascata di Svartifoss e successivamente salire in cima ad un promontorio per avere un suggestivo colpo d’occhio dall’alto di una delle immense lingue di ghiaccio del Vatnajökull. Arrivo in serata nei dintorni di Vík.

  • Appartamenti o guesthouse
  • liberi

Dopo colazione riparte il nostro viaggio on the road. Visiteremo l’immensa spiaggia nera di Reynisfjara e ci emozioneremo di fronte la visuale spettacolare in cima al promontorio di Dyrholaey. Visiteremo le famose cascate di Skogafoss, che quando splende il sole mostra sempre un bellissimo arcobaleno, Kvernufoss e Seljalandsfoss, che ha un sentiero che permette di ammirarla da dietro. Sarà anche possibile visitare la bellissima Gljúfrabúi, una piccola cascata nascosta che è tra le più suggestive d’Islanda. In serata arriveremo a Reykjavik, la capitale, dove trascorreremo l’ultima notte.

  • Appartamenti o guesthouse
  • liberi

Dopo la nostra ultima colazione, visiteremo la capitale islandese, facendo acquisti e ammirando la famosa cattedrale che si ispira alle colonne di basalto che abbiamo visto qualche giorno prima sulla spiaggia nera di Vik. Chi vorrà potrà rilassarsi nelle calde acque della nuovissima Sky Lagoon, decisamente più bella della turistica e inflazionata Blue Lagoon (attività non inclusa nel prezzo, il costo è di circa 70 €). Dopo pranzo ci dirigeremo verso la penisola di Reykjanes, con la visita di uno dei laghi più profondi e suggestivi d’Islanda. Visiteremo anche i campi di lava del vulcano Fagradalsfjall, che ha dato spettacolo nel 2021 ma che si è spento già da diversi mesi. Ci dirigeremo quindi in aeroporto, riconsegneremo le nostre auto e, tra lacrime e malinconia, ormai legati da esperienze indescrivibili, saluteremo questa fantastica isola prendendo il volo serale per tornare in Italia.

  • liberi

Cosa è compreso?

  • Voli low cost o di linea in classe economica con partenza dall'Italia con solo bagaglio a mano (gli operativi verranno comunicati alla chiusura del gruppo)

  • Tutti i pernottamenti in camere doppie o multiple in appartamenti, cottage, guesthouse, hotel o ostelli. I bagni potrebbero essere in condivisione con il resto del gruppo

  • Noleggio auto o minivan con assicurazione di base e chilometraggio illimitato

  • Assicurazione annullamento viaggio, medica e bagaglio, con speciale copertura COVID-19 (consultare le condizioni di polizza scaricabili dal modulo di prenotazione)

  • Direzione tecnica da parte del tour operator

  • Presenza di un coordinatore per tutta la durata del viaggio in Islanda

  • Cosa non è compreso?

  • Bagaglio da stiva (non ammesso)

  • Pasti, bevande e spese personali durante il viaggio

  • Carburante per le auto, eventuali pedaggi e tasse di parcheggio (da dividere tra tutto il gruppo, quindi poche decine di euro a testa)

  • Assicurazione facoltativa ma consigliata per ridurre la franchigia in caso di danno ai veicoli, da stipulare in loco (per stare al 100% tranquilli durante il nostro viaggio on the road, pagabile in loco al momento del ritiro dei veicoli)

  • Escursione facoltativa per avvistare le balene (circa 70 €, pagabili in loco)

  • Ingresso facoltativo alla nuova Sky Lagoon (circa 70 €)

  • Eventuali costi da sostenere per l'ingresso nel paese (ad esempio tampone Covid o altre tasse locali eventualmente presenti al momento della partenza)

  • Quanto non espressamente menzionato alla voce “Cosa è compreso”

Altre Informazioni

Vaccini e Visti

Passaporto o carta d'identità valida per l'espatrio. Eventuali procedure sanitarie per l'ingresso saranno comunicate tempestivamente ma consigliamo di tenersi sempre aggiornati sul sito viaggiaresicuri.it

Trasporti

Auto a noleggio

Dove Dormiamo

Appartamenti, guesthouse, ostelli e hotel

INFORMAZIONI PRATICHE DEL VIAGGIO

I soldi da portare sono sempre una questione molto personale, in base alle spese che si intendono fare a destinazione. Per quanto riguarda le spese comuni, solitamente per questo tipo di viaggio dividiamo i costi della benzina e le spese al supermercato, in modo da ammortizzare il più possibile i folli prezzi islandesi (avremo la cucina a disposizione nelle strutture, per cui prepareremo qualcosa tutti insieme a cena e pranzi a sacco da consumare nella splendida natura). In media per questo itinerario questi costi incidono per circa 500 Euro a persona.

Il resto, come dicevamo inizialmente, è personale. Per valutare i costi in Islanda, ad esempio, una cena a base di hamburger, patatine e birra, in un pub al centro, può costarvi circa 30/35 Euro. Valutate bene a chi portare souvenir! :)

Da diversi anni prendiamo servizi con la stessa struttura di autonoleggio, con la quale ormai abbiamo un'ottima collaborazione lavorativa! Per limitare i costi dei nostri viaggi e per rendere l’esperienza più autentica, le auto o i minivan verranno guidate da chi vorrà farlo. Non ci piace l’idea di avere dei tour guidati da persone estranee in una terra che ormai conosciamo bene come l’Islanda.

Ci piace guidare, goderci il viaggio in strada con i giusti ritmi, fermarci dove vogliamo per scattare qualche foto.

Non è necessaria un’esperienza ventennale per guidare in Islanda, ma sicuramente alcune accortezze, prudenza, una patente e una carta di credito che servirà all’autonoleggio a garanzia per il ritiro.

Evitiamo sempre di portare con noi anche il bagaglio da stiva. 

La scelta di portare con noi solo il bagaglio a mano è per:

  1. Evitare code e attese all’aeroporto di arrivo per ritirare i bagagli da stiva
  2. Portare cose che non servono, appesantirci e limitare lo spazio nei veicoli
  3. Evitare di dover perdere tempo per eventuali smarrimenti danneggiamenti dei bagagli

Logicamente, in caso di particolari necessità, è possibile inserire anche il bagaglio da stiva pagando un supplemento.

l bello dei nostri viaggi è proprio questo: gran parte dei partecipanti ai nostri viaggi di gruppo parte in solitaria. I gruppi omogenei e gli interessi comuni fanno sempre nascere fantastiche amicizie, che continuano anche dopo il viaggio stesso. Non è previsto alcun supplemento per chi viaggia da solo: le camere degli hotel o degli appartamenti (doppie, triple o multiple che siano) sono solitamente divise tra partecipanti dello stesso sesso e più o meno coetanei. Durante i viaggi in Islanda alloggeremo spesso in appartamenti, guesthouse o cottage completamente occupati dal nostro gruppo, per cui condivideremo tra noi bagni e spazi comuni.

Gallery